La depressione è uno stato di sofferenza psicologica che ha alla sua base un problema, un disagio, un disturbo psicologico, che porta alla tentata soluzione disfunzionale della rinuncia.

Il paziente ritiene che fino a che non starà di nuovo bene e non avrà di nuovo energie sia meglio evitare di svolgere le attività che fanno abitualmente parte della sua vita.

Questo genera un circolo vizioso: meno si è attivi nella vita, più l'energia, la voglia e il desiderio viene meno. Come una pianta alla quale viene tolto il nutrimento, la voglia di vivere in tal modo appasisce.

La terapia strategica individua i disagi di fondo che portano alla rinuncia, e guida il paziente a recuperare tutti gli aspetti importanti della vita.

Fornisce inoltre supporto psicologico e terapia indiretta con la famiglia del depresso, in modo da renderla maggiormente in grado di essergli di aiuto durante il percorso di recupero.

Fanno parte dei disturbi trattati nell'area depressiva:

  • Depressione (disturbo dell'umore che si manifesta con crisi di pianto, senso di desolazione e smarrimento, irritabilità generale, perdita dell’appetito)
  • Depressione post-partum (disturbo dell’umore che colpisce le neo-mamme e che può durare settimane o anche mesi dopo il parto)
  • Senso di noia nel quotidiano
  • Mancanza di piaceri e di obiettivi da realizzare nella vita

Per approfondire:
Libro - I volti della depressione - Abbandonare il ruolo della vittima: curarsi con la psicoterapia in tempi brevi

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto