La famiglia è una organizzazione che ha lo scopo di proteggere i propri membri e di farli crescere ed evolvere nel corso del proprio percorso di vita.

Quando le regole che la caratterizzano si irrigidiscono o diventano disfunzionali si producono effetti patologici su tutti i componenti: viene meno una comunicazione efficace, e si deteriorano le relazioni fino ad esiti a volte drammatici.

La ricerca effettuata sul campo negli ultimi 30 anni ha permesso di evidenziare quali siano i principali modelli di organizzazione familiare patologica, e quali siano i tipi di intervento più efficaci per farli evolvere verso un modello più adatto ad assicurare benessere a tutti i membri del nucleo familiare.

In ottica strategica, specie nel caso di bambini molto giovani, se è presente un disagio psicologico non si interviene direttamente sul bambino, ma si insegnano ai genitori nuovi metodi per gestire i propri figli e le loro problematiche.

Tra i disturbi trattati in questa area troviamo:

  • Disturbo oppositivo-provocatorio (comportamento provocatorio ed ostile nei confronti degli adulti)
  • Mutismo selettivo (mutismo in situazioni particolari o con determinate persone)
  • Fobia scolare (forte ansia e paura nell'andare o restare a scuola)
  • Enuresi
  • Capricci
  • Paure specifiche del bambino (paura verso animali, situazioni, oggetti)
  • Disturbo ossessivo compulsivo del bambino (ripetizione continua di determinati comportamenti ritualizzati o formule mentali)

Per approfondire:
Libro - Modelli di famiglia. Conoscere e risolvere i problemi tra genitori e figli
Libro - Aiutare i Genitori ad Aiutare i Figli - Problemi e soluzioni per il ciclo di vita

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto